Amari

Davanti la stazione di Cadorna il Pasta e gli altri Amari ci guardano sospettosi: ma avete tutti i permessi necessari? Si? Evitiamo di dare una risposta scappando a fare i biglietti alla macchinetta automatica: mancano 5 euro, blocchiamo la fila dei pendolari alle nostre spalle. Qualcuno ci insulta, qualcuno si offre di prestarci i soldi. Presto che il treno sta per partire, destinazione Saronno. Dove fanno l’amaretto? Si proprio quello.


anche su youtube

Pieno che non si riesce a trovare posto: un sacco di gente torna a casa, qualcuno con la faccia lunga di una giornata passata al lavoro, altri col sorriso a 34 denti di chi finalmente si toglie di torno l’odiosa metropoli. Ogni fermata un emorragia di persone così che arrivati quasi a destinazione la carrozza sembra la pancia di una nave fantasma. Chissà se l’acustica è buona.


anche su youtube

Andata e ritorno senza neanche il tempo di assaggiarli questi benedetti amaretti. Sono le 9 di sera e della massa di persone incontrata all’inizio non c’è traccia. Tanto vale abbandonarsi ad un bel blues conclusivo mentre i treni in arrivo/partenza che passano accanto ci mettono del loro.


anche su youtube



condividi con facebook condividi con twitter Bookmark and Share

Questo post è taggato

18/12/2008 27 Commenti
commenta - trackback

commenti (1)