Settlefish

Bologna quando vuole concede un gran colpo d’occhio. In Piazza Maggiore c’è chi fa la passeggiata della domenica, chi se la canta, chi se la balla. Ci mescoleremo benissimo in mezzo a tutta questa gente, fare amicizia con gli altri saltimbanchi nostri colleghi è sin troppo facile. I Settlefish si fanno aspettare per qualche minuto, poi spuntano fuori da un portico all’improvviso con gli strumenti in mano e non capiamo se qualcuno ci ha rubato l’idea e li magari li sta già riprendendo per un programma concorrente.

anche su youtube

Incredibile ma vero, con noi c’è qualche bolognese doc (gli universitari fuori corso valgono) che non è mai salito sulla Torre Degli Asinelli. Noi si e ci ricordiamo il cardiopalma che si accompagna alle centinaia di scalini sempre più stretti verso la cima. Si discute se sia meglio riprendere il gruppo alla base o sulla cima. Il dilemma si risolve trovando la ragione nel mezzo, in corsa potremmo dire.

anche su youtube

Tieni la camera accesa, magari arriva la polizia, non ce la vorremo mica perdere. Invece non si presenta nessuno, la cassiera della Torre fa finta di nulla quando ci vede passare con gli strumenti in mano. In cima siamo come una specie di comitiva di turisti venuti dalla luna: stravolti, fuori luogo attiriamo lo sguardo di inglesi, francesi, tedeschi. Proprio come in una barzelletta, intanto che i Settlefish fanno l’ultimo pezzo Bologna ci guarda dal basso.

anche su youtube



condividi con facebook condividi con twitter Bookmark and Share

Questo post è taggato

08/12/2008 46 Commenti
commenta - trackback
Carlo ascolta
Carlo ascolta
commenti (1)